Carta europea della disabilità


La Carta europea della disabilità, denominata Disability Card, è una tessera che permette l’identificazione dei soggetti con disabilità e l’accesso a servizi e benefici.

Si tratta di uno strumento messo a disposizione delle persone con disabilità per agevolarle nel conseguimento di benefici, supporti e opportunità utili alla promozione dei propri diritti. Permette l’accesso a servizi gratuiti o a costo ridotto in materia di trasporti, cultura e tempo libero sul territorio nazionale e in altri Paesi dell’Unione europea.

viene rilasciata a tutti i soggetti in condizione di disabilità media, grave e di non autosufficienza, appartenenti alle categorie individuate nell’allegato 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, e cioè:

  • invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata superiore al 67%;
  • invalidi civili minorenni;
  • cittadini con indennità di accompagnamento;
  • cittadini con certificazione ai sensi dell’articolo 3, comma 3, legge 5 febbraio 1992, n. 104;
  • ciechi civili;
  • sordi civili;
  • invalidi e inabili ai sensi della legge 12 giugno 1984, n. 222;
  • invalidi sul lavoro con invalidità certificata maggiore del 35%;
  • invalidi sul lavoro con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con menomazioni dell’integrità psicofisica;
  • inabili alle mansioni ai sensi della legge 11 aprile 1955, n. 379, del d.p.r. 29 dicembre 1973, n. 1092 e del d.p.r. 27 luglio 2011, n. 171, e inabili ai sensi dell’articolo 13, legge 8 agosto 1991, n. 274 e dell’articolo 2, legge 8 agosto 1995, n. 335;
  • cittadini titolari di trattamenti di privilegio ordinari e di guerra.

La domanda può essere presentata tramite il servizio online sul portale INPS o tramite una delle seguenti associazioni di categoria:

  • ANMIC;
  • UICI;
  • ENS;
  • ANFFAS.

L’accesso al portale è possibile tramite autenticazione attraverso i seguenti 4 metodi:

N.B. Nel caso di minori con disabilità, la domanda andrà presentata dal soggetto che esercita la responsabilità genitoriale, utilizzando la delega dell’identità digitale.

Vedi qui per indicazioni su come ottenere la delega per figli minorenni: